Il Portale italiano per le persone con i capelli Rossi.

Come ci ustioniamo creativamente noi rossi

Lo dico ogni anno e poi non lo faccio mai, ma io dovrei comprarmi una di quelle creme per bambini di colore blu così so esattaemte dove me la sono messa e dove ancora no.

Capita anche a voi? Siete convinti di esservi incremati tutti, mettete il cappello, restate sotto l’ombrellone e poi.. zac! ecco le strisce o i triangoli utstionati!

Quest’anno mi sono detta ” mi metto la protezione da casa, quando sono nuda, così non lascio parti scoperte” inutili precauzioni! Mi ustiono lo stesso a strisce.

Io sono fototipo II, sono abbastanza fortunata per essere rossa, la mia pelle non è chiarissima, ma mi sono confrontata spesso con altri “esseri mutati” e ho visto che ci sono manifestazioni che bene o male accadono a tutti.

Ustioni curiose che accadono a Noi Rossi:

  • Ginocchia fucsia: non si sa come mai anche se le gambe si proteggono le ginocchia mai, e ci ritroviamo con due bocce rosse che spiccano dalle gonne
  • Pancia a strisce: a me non accade molto spesso, ma ad altri membri della mia famiglia si, le righe in maniera disordinata sulla pancia! ma perchè?!
  • Ascelle infuocate: non sia mai uno si addormenta con le braccia sollevate o tenensosi amorevolmente il cappello di paglia sul voloto come è successo a me la settimana scorsa, ecco che le ascelle prendono in un nano secondo fuoco e poi ti rigrovi che non riesci a mettere le braccia giù e anche una canotta ti fa patire le pene dell’inferno.
  • Le palpabre con l’ombretto naturale: da ragazzina mi succedeva sempre ora difficilmente ti tolgo il cappello e gli occhiali, ma a noi le palpebre prendono un colore proprio, che poi infondo sembra anche carino perchè da quest’effetto “trucco estate” peccato che gli altri non sanno che fa male!
  • Il collo del piede: il sole bacia i nostri piedi, specialmente se camminiamo sulla spiaggia infuocata e poi si finisce che i sandaletti con il cintino diventano una tortura.
  • il costume che si sposta: a me accade sempre all’inguine o vicino il seno, in quell’unico centimentro che non avevo protetto che poi la sera quando mi spoglio si può giocare il sudocu sulla mia pelle.
  • La bocca: credo d’avere una infinita collezione di stick comprenti per le labbra, li uso sempre, tutti i giorni dell’anno, poi un giorno è coperto, tu fai una passeggiata e zac! le tue labbra si infuocano! in Sudafrica mi sono fatta talmente tanto male che mi si è spaccata la bocca e ha sanguinato per una settimana, immaginate come ero sexy.

Ad ogni modo ricordiamoci sempre protezione 50, cappello, occhiali e tutta l’ombra che si può, perchè si sa l’abbronzatura è passata di moda e la nostra pelle ricorda una damina dell’ottcento!

Se anche voi avete esperienze divertenti d’ustione commentate qui sotto.

Psicologa Turistica e Viaggiatrice. Imprenditrice on line. Credo nel potere di viaggi, di internet, credo che i sogni si trasformino in progetti e che i rossi abbiano una marcia in più.
Posts published: 40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trovami sui Social
Seguici su Facebook

Tagga le foto con #noirossi
Ultime da Twitter
Copyrights © 2015-2016 noirossi.it. All Rights Reserved.