Il Portale italiano per le persone con i capelli Rossi.

Le 6 rosse più toste della storia

Le donne troppo ben educate difficilmente fanno la storia

Mi piacerebbe aggiungere qualcosa a questa citazione: “le donne dai capelli rossi raramente fanno la storia”.

Nella storia del nostro pianeta e della specie umana in generale, il più delle volte, sono gli uomini che hanno fatto sentire la propria voce. Sono molte meno le donne che hanno fatto dei passi importanti, ancora meno quelle con i capelli rossi.

Fortunatamente però, nel corso della storia, ci sono state ben 6 donne dai capelli rossi che hanno avuto il coraggio di farsi sentire, conosciamole insieme!

  1. Boudicca

Nata e cresciuta in Inghilterra in epoca romana, era la regina degli Iceni, una tribù che visse in quella che oggi è la costa orientale inglese.  Dopo la morte del marito, i romani la frustarono e le violentarono le figlie per costringere così gli Iceni alla sottomissione.  La regina condusse una rivolta contro i Romani che purtroppo fallì, ma che la consacrò come combattente per la libertà.

Boudicca era conosciuta e amata per quella particolare intelligenza che spesso appartiene alle donne, è ricordata come una donna alta, dai capelli rossi e lunghi fino ai fianchi, con voce aspra e sguardo penetrante. Elegante e regale, viene spesso raffigurata con addosso una grande collana d’oro, una tunica variopinta ed un pesante mantello chiuso da una spilla.

boudicca

  1. Grace O’Malley

La sua storia è nota in tutte le coste dell’Irlanda. Figlia del capo del clan degli O’Malley, nacque nel 1530 e si sposò due volte, entrambe con uomini ricchi e potenti. In un epoca in cui l’Inghilterra governava l’Irlanda, Grace era una rivoluzionaria e una forza da non sottovalutare. Fu un’antagonista della corona inglese. Oggi viene ricordata come una donna capace e determinata che ha sfidato l’ideale dell’epoca su come una signora doveva comportarsi per essere ritenuta tale.

  1. Elisabetta I di Inghilterra

“So di avere il corpo di una donna debole e fragile, ma ho il cuore e lo stomaco di un re, un re d’Inghilterra.”  Quando Elisabetta nacque nel settembre del 1533, non era destinata a diventare regina di Inghilterra. Suo padre era Enrico VIII, sua madre, Anna Bolena, la sua seconda moglie. Nel 1558 Elisabetta fu incoronata Regina di Inghilterra ed il suo regno, secondo gli storici, ha rappresentato l’epoca d’oro della storia britannica.

350px-Elizabeth_I_(Armada_Portrait)

  1. Anne Bonney

“Se tu avessi combattuto come un uomo, non avresti dovuto morire come un cane”

Anne Bonney non era il tipo di donna disposta a sposare un ragazzo del posto e ad accudire una casa. Da giovane ha lasciato il padre vedovo per il paradiso dei pirati di New Providence, Nassau. Con il suo primo marito, James Bonney, ebbe l’occasione di vivere una vita sua. Ma il vero amore della sua vita, oltre alla pirateria, fu Calico Jack Racknam.  Anne non era solo la donna di Jack, era anche un membro rispettato del gruppo e visse la vita da pirata tanto quanto gli uomini.

  1. Lucy Burns

“È impensabile che un governo nazionale che rappresenta le donne debba ignorare il diritto di tutte le donne alla libertà politica.” 

Figlia di una famiglia cattolica irlandese, Lucy ha lavorato a stretto contatto con Alice Paul nel Partito Nazionale delle donne.  Il loro obiettivo era quello di far ottenere a tutte le donne americane il diritto di voto. 

Dopo picchetti davanti alla Casa Bianca ed uno sciopero della fame in carcere, Lucy, Alice ed il resto dei membri del NWP hanno visto finalmente il loro obiettivo diventare realtà.

Lucy-Burns-1913x

  1. Rose Schneiderman

“ Ciò che la donna che lavora vuole è il diritto di vivere, non semplicemente esistere – il diritto alla vita come la donna ricca ha il diritto alla vita, al sole, alla musica e all’arte. Non hai nulla che anche il lavoratore umile non ha il diritto di avere. Il lavoratore deve avere il pane ma la donna deve avere anche le rose. Aiutate donne privilegiate, date alle donne la scheda elettorale per combattere”

Rose naque nel 1882 in una religiosa famiglia ebrea nella Russia pre-rivoluzionaria. Emigrò a New York con la sua famiglia nel 1890. Come molte giovani donne immigrate dell’epoca, Rose trovò lavoro nelle fabbriche di abbigliamento. Ma le condizioni erano deplorevoli e Rose diventò una voce per tutti quei lavoratori che non avevano scelta e non potevano opporsi.

 

Life coach con il pallino del web e della grafica, rossa mancata nonostante ne abbia tutti gli altri attributi, amo i gatti e amo viaggiare, scrivere, creare in quanto tutte espressioni della grandiosità umana.
Posts published: 13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trovami sui Social
Seguici su Facebook

Tagga le foto con #noirossi
Ultime da Twitter
Copyrights © 2015-2016 noirossi.it. All Rights Reserved.